• HOME

This article has been translated. For the original please click here.

Confronto della capacità di sollevamento dell'agente iniettabile di acido ialuronico Kaisense® e ...

3
4

SHARE

記事監修

Tingsong Lim
Dr. Tingsong Lim

Clinica Clique®

3人のドクターがいいねしています

Istituto medico con il dottor Tinson Lim

Clinica della cricca Kuala Lumpur, Malesia
Contatto: +6012-353-7960

Quando si considerano le prestazioni delle iniezioni di acido ialuronico, è molto importante comprendere il concetto di reologia .

La reologia è una branca della fisica che mira ad analizzare e studiare le proprietà della materia sottoposta a stress e pressione. In altre parole, tenta di studiare il comportamento dei materiali sotto stress e deformazione.

Nelle applicazioni cliniche, la comprensione delle proprietà reologiche degli impianti di acido ialuronico è molto importante in quanto aiuta il medico a selezionare il prodotto giusto per la giusta indicazione .

Le proprietà reologiche hanno quattro parametri principali, "viscosità η", "forza normale FN", "elasticità G' (sforzo di taglio)" e "elasticità E' (compressione dinamica)" .

L'elasticità G' (stress da taglio) è spesso considerata un parametro importante tra le proprietà reologiche delle iniezioni di acido ialuronico.

Lo stress da taglio è una forza generata all'interno di un oggetto che ne provoca lo spostamento. Ad esempio, quando sorridi, lo stress da taglio agisce sul tessuto. Il movimento di scorrimento di uno strato di pelle sovrapposta all'altro è chiamato stress da taglio.

L'elasticità G' (stress da taglio) descrive sostanzialmente la durezza delle iniezioni di acido ialuronico. Maggiore è l'elasticità G' (stress da taglio), più difficile è la deformazione del gel.

Secondo il Dr. Baste Ajab, Ph.D. in Scienze Farmaceutiche e Ingegneria Meccanica, uno degli sviluppatori di Kaisense, Kaisense non voleva che il suo G' elastico (stress da taglio) fosse troppo alto . troppo alto e il paziente può sentire il riempitivo .

Si dice che Kaisense abbia trovato il giusto equilibrio dell'elastico G' (sforzo di taglio), che rappresenta la durezza, aumentando il valore di un altro parametro molto importante, la forza normale FN .

La forza normale FN è la forza che il gel respinge contro la compressione . In termini clinici, si riferisce alla capacità del gel di sollevare il tessuto cutaneo. L'elevato sollevamento (capacità di sollevare i tessuti) è l'attributo più importante della serie Kaisense .

Della serie Kaisense, ``Volume'' e ``Extreme'' si dice che abbiano una capacità estremamente elevata di sollevare i tessuti e si dice che abbiano eccellenti effetti di aumento del volume e sostenibilità.

Qui, il Dr. Tinsung Lim, un rinomato medico asiatico e un leader di opinione chiave nell'applicazione clinica della reologia del filler, riassume i risultati di uno studio che confronta il potere di sollevamento di Kaisense® Extreme e Juvederm Vista® Voluma XC. presentarti la tesi

Fonte: valutazione della capacità di proiezione dei filler di acido ialuronico

Confronto della capacità di sollevamento dell'agente iniettabile di acido ialuronico Kaisense® e Juvederm Vista®

Valutazione della capacità di sollevamento del filler di acido ialuronico

Jérémie Bon Betemps1, Francesco Marchetti2, Tingsong Lim3, Basste Hadjab1, Patrick Michels4, Denis Salomon5, Samuel Gavard Molliard1

1. Dipartimento Ricerca e Sviluppo, Kylane Laboratoires SA, Plan-les-Ouates 1228, Svizzera.
2.Surgeon Roma Centro di Chirurgia Plastica Studio Privato, Roma 00199, Italia.
3.Clique Clinic Private Practice, Petaling Jaya 46300, Malesia.
4. Studio privato del Dr. Patrick Michels, Genève 1206, Svizzera.
5.Clinique Internationale de Dermatologie Genève SA Studio privato, Genève 1201, Svizzera.

Corrispondenza a: Dr. Samuel Gavard Molliard, Dipartimento di Ricerca e Sviluppo, Kylane Laboratoires SA, Plan-les-Ouates 1228, Svizzera E-mail: samuel.gavard@yahoo.fr

Come citare questo articolo: Bon Betemps J, Marchetti F, Lim T, Hadjab B, Micheels P, Salomon D, Gavard Molliard S. Valutazione della capacità di proiezione dei filler di acido ialuronico Plast Aesthet Res 2018;5:19. http:// dx.doi.org/10.20517/2347-9264.2018.24

Ricevuto: 17 aprile 2018 Prima decisione: 18 maggio 2018 Revisionata: 11 giugno 2018 Accettata: 11 giugno 2018 Pubblicato: 28 giugno 2018

Editore scientifico: Raúl González-García Editore copie: Jun-Yao Li Editore produzione: Cai-Hong Wang

Panoramica

Scopo: l'acido ialuronico (HA) è considerato il biomateriale gold standard utilizzato per la correzione dei tessuti molli del viso. Negli ultimi otto anni, i medici hanno chiesto a gran voce prodotti HA ad alto sollevamento che ripristinano il volume del viso impoverito di guance, zigomi, mento, zampe di gallina e mascella. La capacità di sollevamento è quindi un attributo essenziale per le infusioni di HA, in particolare i prodotti dedicati al ripristino del volume facciale.

METODI: Questo articolo presenta, applica e rivede un nuovo modello di test cutaneo per valutare la capacità edificante delle infusioni di HA.

RISULTATI: Questo test del modello cutaneo consente una valutazione efficiente della capacità di sollevamento delle iniezioni di HA. Una valutazione comparativa dei vantaggi della nuova tecnologia OXIFREE e dei vantaggi di Juvéderm Voluma rivela che il prodotto OXIFREE ha una capacità di sollevamento maggiore rispetto a Juvéderm Voluma.

CONCLUSIONI: Questo test ha dimostrato di essere uno strumento importante per guidare i medici nella selezione di prodotti efficaci per l'ispessimento dei tessuti per ottimizzare i risultati cosmetici volumizzanti del viso.

Parole chiave: iniezione di acido ialuronico, capacità di sollevamento, metodo di test del modello cutaneo, volume facciale

prologo

Le iniezioni di acido ialuronico (HA) sono considerate il gold standard nella medicina estetica per il trattamento dei segni dell'invecchiamento del viso, come le iniezioni nella pelle rugosa e infossata e la volumizzazione del viso [1]. Secondo l'American Society for Aesthetic Plastic Surgery (ASAPS), solo negli Stati Uniti nel 2016 sono stati eseguiti 2,49 milioni di casi di terapia iniettiva con HA, con una crescita elevata del 16,1% rispetto all'anno precedente.2].

Juvéderm Voluma (Allergan, Francia), il primo volumizzatore di HA e tuttora leader mondiale del mercato in questo settore, è stato lanciato nel 2010.

Da allora, i medici sono diventati sempre più interessati alle iniezioni di HA, che sono altamente efficaci nell'ispessimento del tessuto cutaneo [3].

Juvéderm Voluma è prodotto con la tecnologia brevettata VYCROSS [4]. La tecnologia utilizza una combinazione di ialuronano ad alto e basso peso molecolare durante il processo di reticolazione per migliorare la reazione chimica.

Recentemente è stata scoperta una nuova tecnologia di produzione proprietaria per la produzione di infusioni di HA innovative. Questa è la tecnologia OXIFREE (Kylane Laboratoires, Ginevra, Svizzera), che si caratterizza per la rimozione dell'ossigeno nocivo durante i processi produttivi come la fase di reticolazione.

Ciò mantiene in gran parte la proprietà intrinseca della catena HA ad alto peso molecolare. Con questa nuova tecnologia, sono state create infusioni di HA con proprietà reologiche avanzate in grado di esibire un elevato effetto lifting e quindi un'elevata resilienza al volume dei tessuti cutanei del viso.

I volumizzanti, come Juvéderm Voluma e le iniezioni di HA che beneficiano della tecnologia OXIFREE, sono progettati per essere iniettati nel tessuto sottocutaneo e nelle zone sopraperiostali. Tali prodotti richiedono elevate capacità di sollevamento per trattare efficacemente le aree del viso che richiedono volume, come guance, zigomi, mento, angoli degli occhi e mascella.

Poiché le proprietà reologiche sono molto importanti per il comportamento meccanico dei gel di HA nei tessuti, queste caratteristiche sono ovviamente prese in considerazione durante la progettazione [5-7].

Negli ultimi anni sono stati pubblicati numerosi articoli su questo argomento, alcuni dei quali evidenziano l'importante ruolo della forza normale FN sulla prominenza tissutale delle infusioni di HA [8-11]. In questo articolo, proponiamo un nuovo test del modello cutaneo per valutare la capacità di sollevamento delle iniezioni di HA.

Il test viene applicato a Juvéderm Voluma, leader di mercato nello spazio dei volumizzatori, e a una nuova infusione di HA che beneficia della tecnologia OXIFREE per confrontare gli effetti di sollevamento di questi prodotti. I risultati ottenuti dai test del modello cutaneo vengono quindi rivisti con particolare attenzione alle caratteristiche reologiche chiave di questi due prodotti.

Metodo

Due iniezioni di HA destinate all'iniezione facciale in medicina estetica sono state sottoposte a test di flusso, test di stress da taglio oscillatorio e test di compressione utilizzando un reometro DHR-1 (TA Instruments, Newcastle, USA).

Dei due iniettabili HA mostrati nella Tabella 1, uno è prodotto con la nuova tecnologia OXIFREE e l'altro è Juvéderm Voluma (Allergan, Francia) con tecnologia VYCROSS.

Tabella 1: Descrizione dei volumizzatori di HA che beneficiano della tecnologia Juvéderm Voluma e OXIFREE

nome del prodotto Produttore Tecnologia di produzione Concentrazione di HA (mg/mL) indicazioni cliniche commento
Gel D Kylane Laboratoires (Ginevra, Svizzera) OSSIFERO ventiquattro Iniezione nel tessuto adiposo o nella zona intraepiteliale, ripristino del volume facciale Prodotto con la più alta capacità di sollevamento tra i filler HA per ripristinare il volume del viso
Juvederm Voluma Allergan (Pringy, Francia) VYCROSS 20 Iniezione nel tessuto adiposo o nella zona intraepiteliale, ripristino del volume facciale /

Le due iniezioni di HA sono state studiate in termini di proprietà reologiche e anche utilizzando nuovi saggi di modelli cutanei.

Proprietà reologiche

prova di flusso

Nella prova di flusso è possibile misurare la viscosità η del gel. L'ambiente operativo era una temperatura di 25° C., una velocità di taglio di 0,001-1000 s -1, una geometria cono/piastra in alluminio di 2 gradi a 40 mm e uno spazio di 50 μm tra il cono e la piastra del reometro. Il valore della viscosità η è valutato ad una velocità di taglio di 1 s-1.

Prova di sforzo di taglio oscillatorio

Nella prova di sforzo di taglio oscillatorio è possibile misurare il modulo elastico G' (G prime). L'ambiente operativo era una temperatura di 25°C, una modalità di oscillazione dello sforzo di taglio con una deformazione dell'1,0%, nel regime viscoelastico lineare, una geometria cono/piastra di 2 gradi in alluminio a 40 mm e uno spazio tra cono e piastra del reometro di 50 -µm.

Le misurazioni sono state eseguite a frequenze comprese tra 0,1 e 5 Hz. I valori del modulo elastico G' sono stati misurati a 1 Hz, la frequenza di oscillazione fisiologica.

Test di compressione in modalità statica

La prova di compressione in modalità statica permette di misurare la forza normale FN. L'ambiente operativo era una temperatura di 25 °C, una modalità di forza normale, una geometria cono/piastra in alluminio di 2 gradi a 40 mm, più bassa per spremere il gel. La forza normale (FN) è stata misurata in corrispondenza di uno spazio tra piastra conica di 1,11 mm (spazio inverso = 0,9 mm-1).

Test di compressione in modalità dinamica

Le prove di compressione in modalità dinamica consentono la misura del modulo elastico E' (E prime). L'ambiente operativo era una temperatura di 25°C, una modalità di vibrazione da sollecitazione con una deformazione dell'1,0%, in regime viscoelastico lineare, una geometria piastra/piastra in alluminio da 40 mm e uno spazio di 0,5 µm tra piastre reometriche parallele. Le misurazioni sono state eseguite a frequenze comprese tra 0,1 e 5 Hz. I valori del modulo elastico E' sono stati misurati a 1 Hz, la frequenza vibrazionale fisiologica.

analisi dei dati

Tutte le misurazioni sono state eseguite in triplicato. I dati sono espressi come media ± deviazione standard. Un coefficiente di variazione inferiore al 10% è stato considerato buono. I risultati sono stati valutati statisticamente dal test t di Student con il livello di significatività fissato a α = 0,05.

Test del modello di pelle

Descrizione del metodo di test del modello cutaneo

Il modello di pelle "Injection trainer" (Limbs & Things, Bristol, Regno Unito) utilizzato per valutare la capacità di sollevamento è una struttura multistrato costituita da epidermide, derma, tessuto adiposo e muscolare. Questo modello di pelle artificiale può essere utilizzato anche per l'addestramento alla pratica di tecniche di iniezione di tessuto intradermico, sottocutaneo e intramuscolare. Uno strato di pelle può anche essere strappato via.

Per la valutazione della capacità di sollevamento di due infusioni di HA, Juvéderm Voluma e prodotto OXIFREE (Gel D), applichiamo il seguente protocollo e utilizziamo un modello di pelle artificiale come segue.

- Esattamente 0,80 g di ciascun gel di HA vengono pipettati sulla superficie dello strato intermedio della pelle dopo aver rimosso lo strato superiore della pelle.
- Sovrapporre lo strato superiore della pelle con due gel HA.
- Scatta un'immagine standard da una distanza di 30 cm (vista frontale, la fotocamera utilizzata è Nikon D5000, l'obiettivo è Nikon AF-S DX VR II 18-200 mm f/3.5 - 5.6 ED).
- Misurare in millimetri l'altezza della protuberanza prodotta da ciascuna somministrazione di gel di HA [la differenza tra l'apice dell'ellisse e la linea di base (la linea di base è la sezione che collega i due punti di flesso dell'ellisse)].

Un test viene eseguito con Juvéderm Voluma sul lato sinistro e Gel D sul lato destro sulla pelle e uno con Juvéderm Voluma sul lato destro e Gel D sul lato sinistro.

analisi dei dati

Ogni misurazione è stata eseguita in triplicato. I dati (altezza della cresta) sono stati espressi come media ± deviazione standard.

I test statistici vengono utilizzati per confrontare la media di 6 altezze d'urto di Juvéderm Voluma con la media di 6 altezze d'urto di Gel D (tecnologia OXIFREE).

In questo test a due vie (confrontando due medie a un dato valore), la differenza media (Juvéderm Voluma e Gel D) viene confrontata con il valore D0. Il valore D0 è fissato uguale a zero per consentire la verifica dell'equivalenza delle due medie.

risultato

Confronto dei risultati reologici misurati per due volumizzatori HA

Importanti proprietà reologiche Sono state misurate la viscosità η, la compressione statica FN, G Prime nello sforzo di taglio dinamico e E Prime nella compressione dinamica in un nuovo HA Injectable (Gel D) che beneficiano della tecnologia Juvéderm Voluma e OXIFREE. La tabella 2 mostra i risultati.

Tabella 2: Proprietà reologiche chiave dei due volumizzatori HA

nome del prodotto Viscosità η (Pa.s) a 1 sec-1 Compressione forza normale FN a 0,9 mm-1 (cN) Modulo elastico G' a taglio a 1 Hz (Pa) Modulo elastico E' in compressione a 1 Hz (Pa)
Gel D 204±12 71±7 310±4 85.765 ± 1701
Juvederm Voluma 65±1 15±2 318±3 59.000 ± 1440

Confronto dei risultati misurati con il metodo del test del modello cutaneo per due agenti volumizzanti HA

L'altezza di elevazione misurata dal test del modello cutaneo è mostrata nella Figura 1 e i risultati globali sono riassunti nella Tabella 3.

Altezza rialzata misurata con il metodo di test del modello di pelle

Figura 1: diagramma dell'altezza della cresta misurata nel test del modello cutaneo

Fase 1: Deposizione dei gel HA testati Fase 2: I gel HA sono ricoperti da uno strato cutaneo superiore Fase 3: Misurazione dell'altezza delle protuberanze indotte da ciascun gel HA

Tabella 3: Altezze di protrusione di due volumizzanti HA ottenuti nei test del modello cutaneo

nome del prodotto Altezza dell'urto (mm)
Gel D 2,38 ± 0,07
Juvederm Voluma 1,77 ± 0,08

Il confronto statistico dei valori medi di ciascuna delle sei altezze d'urto per Juvéderm Voluma e Gel D (tecnologia OXIFREE) ha rivelato una differenza statistica tra i due valori medi (Juvéderm Voluma e Gel D).

Un nuovo prodotto OXIFREE, Gel D, mostra un'altezza di sollevamento superiore del 34% rispetto a Juvéderm Voluma.

considerazione

Questo articolo presenta un nuovo test del modello di pelle, applicato a due formulazioni di volume di HA, tra cui Juvéderm Voluma, leader di mercato, che produce altezze di protuberanze riproducibili ed è consentita una differenza significativa tra i due prodotti testati.

Pertanto, questo nuovo test è efficace e affidabile per valutare la capacità delle infusioni di HA di addensare e volumizzare.

L'altezza rialzata misurata con questo metodo di test può essere considerata equivalente alla capacità del gel testato di sollevare e ispessire il tessuto cutaneo e ripristinare il volume del viso.

Pertanto, questo test è molto conveniente per confrontare la capacità edificante delle infusioni di HA, in particolare i volumizzatori di HA.

Per i due volumizzatori HA recensiti in questo articolo, il nuovo prodotto OXIFREE ha un'altezza di elevazione significativamente e statisticamente superiore misurata dal test del modello cutaneo rispetto a Juvéderm Voluma. La capacità di sollevamento ottenuta con il prodotto OXIFREE è quindi superiore a quella con Juvéderm Voluma.

Questo risultato è coerente e correla con le proprietà reologiche dei due volumi di HA testati. Come affermato nella precedente letteratura sulle importanti caratteristiche reologiche degli iniettabili di HA, la normale forza di compressione FN gioca un ruolo chiave nella capacità di sollevamento degli iniettabili di HA.

Cioè, maggiore è il FN, maggiore è la capacità dei prodotti HA di sollevare il tessuto cutaneo. A questo proposito, la normale forza di compressione, FN, può essere indicata come forza di proiezione per enfatizzare il significato della sua capacità di sollevamento dei tessuti e formazione di volume.

Per il prodotto e Juvéderm Voluma, come mostrato nella Figura 2, la forza di sollevamento FN e l'altezza di sollevamento del prodotto OXIFREE sono notevolmente superiori a quelle di Juvéderm Voluma. Ciò spiega la capacità di sollevamento notevolmente superiore dei prodotti OXIFREE osservata nel test del modello cutaneo.

Pertanto, la misurazione della capacità di sollevamento mediante il test del modello cutaneo è uno strumento nuovo e valido per la comunità medica per valutare e confrontare la capacità di sollevamento degli iniettabili di HA, che rafforza e correla con le proprietà reologiche di FN. .

Questa misurazione consente ai medici di selezionare volumizzanti HA con la massima capacità di sollevamento per il trattamento di indicazioni facciali che richiedono un significativo ripristino del volume come guance, zigomi, mento, angoli degli occhi e mascella.

Questa scelta porta a risultati estetici ottimizzati e a una migliore soddisfazione del paziente.

Questo nuovo test del modello di pelle non è solo in grado di dimostrare la capacità di sollevamento delle iniezioni di HA, ma ha anche la semplicità e la velocità dell'osservazione visiva della capacità di sollevamento sui modelli con il prodotto applicato.

Proprietà reologiche e altezza di colmo AB di due volumizzatori HA

Proprietà reologiche e altezza di colmo C di due volumizzatori HA

Figura 2: Proprietà reologiche e altezza della cresta di due volumizzatori HA

A: Grafico della forza di sollevamento di due gel HA
B: Foto dell'altezza della cresta con due gel HA
C: Grafico dell'altezza della cresta di due gel HA

In conclusione, i volumizzanti svolgono un ruolo sempre più importante nelle procedure cosmetiche minimamente invasive e contribuiscono in modo significativo alla crescita globale del mercato delle infusioni di HA.

Il volumizzante HA è un'importante indicazione clinica per il ringiovanimento del viso, come il trattamento di guance, zigomi, mento e contorno del mento, l'oro liquido per ringiovanire la perdita di volume del viso, in particolare la correzione della parte centrale del viso.

La caratterizzazione reologica si è rivelata molto utile nel guidare i medici nella scelta e nell'uso ottimali del prodotto, nella tecnica di dosaggio e nella profondità di iniezione per il trattamento previsto.

Questo articolo propone un nuovo test del modello di pelle per valutare la capacità di sollevamento delle iniezioni di HA. Questo test del modello cutaneo si è dimostrato affidabile e riproducibile utilizzando due volumizzatori di HA, incluso Juvéderm Voluma, leader di mercato.

Ciò rende più facile apprezzare la capacità delle infusioni di HA di sollevare il tessuto e creare volume. È anche possibile confrontare il livello di capacità di sollevamento di diversi prodotti volumizzanti HA.

Pertanto, questo modello integra le proprietà reologiche della forza di sollevamento FN ed è considerato un nuovo importante strumento per valutare il potenziale di sollevamento degli iniettabili di HA.

Ulteriori approfondimenti da questo nuovo test del modello cutaneo caratterizzeranno meglio le infusioni di HA che possono essere selezionate e utilizzate dai medici che cercano la sicurezza e la soddisfazione del paziente ottimizzando al contempo i risultati estetici.

Riferimenti

[1]Bui P, Pons Guiraud A, Lepage C. Benefici dal volumetrico al ringiovanimento facciale. Parte 2: Filler dermici. Ann Chir Plast Esthet 2017; 62: 550-9. (in francese)
[2] American Society of Plastic Surgeons Report 2016 Plastic Surgery Statistics, disponibile da: https://www.plasticsurgery.org/news/ plastic-surgery-statistics?sub=2016+Plastic+Surgery+Statistics Jun 2018]
[3]De Maio M, DeBoulle K, Braz A, Rohrich RJ; Alliance for the Future of Aesthetics Consensus Committee. Valutazione facciale e guida all'iniezione per la tossina botulinica e filler iniettabili di acido ialuronico: focus sulla parte centrale. Plast Reconstr Surg 2017;140 : e540-50.
[4] Goodman GJ, Swift A, Remington BK. Concetti attuali nell'uso di Voluma, Volift e Volbella. Plast Reconstr Surg 2015;136:S139-48.
[5] Sundaram H, Rohrich RJ, Liew S, Sattler G, Talarico S, Trévidic P, Molliard SG. Cohesivity of hyaluronic acid fillers: sviluppo e implicazioni cliniche di un nuovo saggio, validazione pilota con una scala di valutazione a cinque punti e Valutazione di sei riempitivi approvati dalla Food and Drug Administration statunitense Plast Reconstr Surg 2015;136:678-86.
[6]Tran C, Carraux P, Michelels P, Kaya G, Salomon D. Biointegrazione in vivo di tre filler di acido ialuronico nella pelle umana: uno studio istologico Dermatology 2014;228:47-54.
[7] Sundaram H, Cassuto D. Caratteristiche biofisiche dei riempitivi dei tessuti molli di acido ialuronico e loro rilevanza per le applicazioni estetiche
[8] Billon R, Hersant B, Meningaud JP. Reologia dell'acido ialuronico: nozioni di base e applicazioni cliniche nel ringiovanimento facciale. Ann Chir Plast Esthet 2017; 62: 261-7. (in francese)
[9] Gavard Molliard S, Albert S, Mondon K. Importanza chiave delle proprietà di compressione nelle caratteristiche biofisiche dei riempitivi dei tessuti molli dell'acido ialuronico J Mech Behav Biomed Mater 2016;61:290-8.
[10] Gavard Molliard S, Bon Bétemps J, Hadjab B, Topchian D, Michaels P, Salomon D. Proprietà reologiche chiave dei riempitivi di acido ialuronico: dall'integrazione dei tessuti alla degradazione del prodotto Plast Aesthet Res 2018;5:17.
[11]Pierre S, Liew S, Bernardin A. Nozioni di base sulla reologia del filler dermico Dermatol Surg 2015;41 Suppl 1:S120-6

[Contenuto limitato ai professionisti del settore medico] Video del seminario KYSENSE del Dr. Baste Ajab, Ph.D.

Panoramica del seminario Mr. Baste Ajab: serie Kaisense di riempimento HA

  • Circostanze e scopo dello sviluppo di Kaisense da parte di Kayrain
  • Prima la sicurezza, poi le prestazioni
  • Per fornire un'elevata soddisfazione del paziente
  • È importante considerare la struttura anatomica, le caratteristiche del riempitivo HA e il metodo di iniezione
  • La tecnologia oxy-free di Kaisense
  • Perché viene utilizzato solo acido ialuronico ad alto peso molecolare
  • Quando si considerano le prestazioni dei riempitivi HA, è importante comprendere il concetto di reologia.
  • Quali sono le proprietà reologiche del riempitivo HA?
  • G primo che rappresenta la durezza e la forza normale che rappresenta la forza di sollevamento
  • Confronto tra Uplift Force di Kaisense e Juvederm

Biografia del signor Baste Ajab

Dottorato di ricerca in farmacia e ingegneria meccanica Entrato nel campo HA nel 2006. Coinvolto in ricerca e sviluppo, ingegneria e produzione.
・Partecipare attivamente e sviluppare il rinnovo del riempitivo HA (Belotero®).
• Avvio riuscito dell'impianto di produzione di riempitivi HA per l'approvazione FDA di Belotero.
・Nel 2014, l'educazione in scienze mediche è l'attività principale.
In qualità di esperto indipendente, come International Brand Director per Merz e come Global Head of Medical Affairs, ha tenuto numerose conferenze presso organizzazioni di medicina estetica.
・Attualmente contribuisce allo sviluppo di riempitivi HA per Kylein, oltre a numerosi programmi di ricerca e sviluppo e clinici

Questo seminario include contenuti che non sono stati approvati dalla legge sugli affari farmaceutici.
Solo il personale medico (medici, infermieri e personale ospedaliero) può visualizzare questa pagina.

[Contenuto limitato ai professionisti del settore medico] Il video del seminario KYSENSE del Dr. Tinsung Lim

Panoramica del seminario Lim Sensei: come utilizzare Kaisense in modo più sicuro ed efficace

  • cause dell'invecchiamento del viso
  • Sulla sindrome da riempimento eccessivo del viso
  • Rischio di utilizzare grandi quantità di riempitivo, risposta infiammatoria ritardata
  • Iniettare la quantità minima nell'area specifica corretta in base alle proprietà reologiche
  • Vari produttori di acido ialuronico tendono a dare importanza a G Prime, ma...
  • G prime è correlato alla durezza e ha poco a che fare con la forza di sollevamento (forza di sollevamento)
  • Un elevato sollevamento è importante per le prestazioni durature dell'acido ialuronico
  • Come utilizzare correttamente la serie Kaisense
  • Metodo di iniezione per le massime prestazioni con il minimo volume di iniezione

Presentazione del dottor Tinson Lim

Dr. Tingsong Lim dalla Malesia, che è uno dei giovani medici più attivi in Asia e ricopre il ruolo di direttore della Società Internazionale di Dermatologia e Chirurgia Estetica (ISDS). È attivamente coinvolto nella ricerca accademica e nella formazione in estetica asiatica del viso e del corpo, nell'applicazione clinica della reologia dei filler, nella sindrome da iperriempimento facciale, nei disturbi della pigmentazione, nel trattamento laser e nella medicina rigenerativa. Il dottor Tinsung Lim, che si è laureato alla Tohoku University School of Medicine con una borsa di studio Monbukagakusho, parla correntemente quattro lingue (inglese, cinese, Bahasa malese e giapponese) e tiene frequenti lezioni in patria e all'estero.

Questo seminario include contenuti che non sono stati approvati dalla legge sugli affari farmaceutici.
Solo il personale medico (medici, infermieri e personale ospedaliero) può visualizzare questa pagina.

Confronto delle prestazioni degli iniettabili di acido ialuronico Kaisense e Juvederm Vista

3
4

SHARE